PHILIP KOTLER MARKETING FORUM

E’ stato professionalmente stimolante essere tra i partners del Philip Kotler Marketing Forum organizzato da Marco Raspati di Nexo/Italian Marketing Foundation.

Philip Kotler viene considerato il maggior esperto al mondo nelle strategie di marketing. È stato indicato tra i quattro guru del management di tutti i tempi dal Financial Times, con Jack Welch, Bill Gates e Peter Drucker, e acclamato come il maggior esperto al mondo nelle strategie di marketing dal Management Centre Europe. L’Economist ha definito le sue teorie sul management come le più influenti sul modo di fare business delle aziende, degli ultimi quaranta anni. Kotler ha dato un contributo fondamentale alla genesi e alla strutturazione del marketing come disciplina scientifica, orientando la formazione di studenti e manager in tutto il mondo. È autore di oltre sessanta libri, tra cui la sua opera miliare: Marketing Management (prima edizione nel 1967), riconosciuta come il più autorevole testo di marketing, il più diffuso a livello mondiale nelle università e nelle business school. Ha pubblicato più di 150 articoli sulle principali riviste accademiche, molti dei quali premiati per la loro valenza scientifica.

Considerato anche pioniere del marketing sociale, Philip Kotler ha contribuito in modo rilevante alla strutturazione del marketing come disciplina scientifica, orientando la formazione di moltissimi studenti e manager in tutto il mondo. Attualmente è professore alla J.L.Kellog Graduate School of Management della Northwestern University e lavora come consulente per le più importanti società del mondo, tra cui IBM, Michelin, Bank of America, Merck, General Electric, Honeywell e Motorola. Con un percorso di studi che inizia dall’Università di Harvard e prosegue presso il prestigioso Massachusetts Institute of Tecnology, Kotler è lo studioso che ha maggiormente lavorato allo sviluppo e alla diffusione del marketing come parte integrante delle dinamiche economiche.

In particolare, è rinomato per l’individuazione e applicazione di un metodo scientifico per il management. È suo il noto modello delle “4 P” del marketing Mix – Product, Price, Place, Promotion – a cui si sono aggiunte, verso la fine degli anni 70, due ulteriori P (Positioning e Packaging) e infine completato negli anni 80 con l’aggiunta delle Public Relations (strumento principe dell’azienda per la diffusione della propria immagine), e del Power, ovvero il potere politico e l’insieme dei sistemi di protezione o di evidente favoritismo di un prodotto posti in essere dai sistemi governativi e dalle loro “Lobby”.